Il matrimonio in vetrina

Sinceramente non è la mia fiera preferita, non perché sono contro il matrimonio, ma perché per ora e per i prossimi anni non ne voglio sentir parlare. Però andiamo a conoscere meglio questo mondo dove tutto sembra bello e roseo, ma in realtà sarà così anche dopo? Agli avvocati l'ardua sentenza.

Parcheggio libero e senza abusivi a chiederti il caffè, e già cominciamo bene. Il biglietto costa 4€, ma se hai l'invito timbrato da una delle tante aziende presenti in fiera, paghi solo 1€.
Appena entrato mi prende un magone allo stomaco che non vi dico, ho ancora di più la conferma che non è cosa per me, ma provo a raccontarvi cosa ho notato.

Ovunque sono piazzata hostess e promoter per i vari stand, e a dirla tutta la nostra testimonial Elena è 100 mila volte meglio. Non per screditare le ragazze che sono sicuramente delle brave persone, ma per fare la promoter bisogna innanzitutto essere di bella presenza, e credetemi che a molte la modestia manca completamente. Ma questi son dettagli...torniamo a noi.
Oltre a gli immancabili abiti da sposa e sposo, abbiamo visto anche tutte le aziende che girano intorno a questo mondo, dall'organizzazione di eventi all'autonoleggio. Presenti tanti stand musicali, che se non mettevi le cuffie potevi sentire solo il rumore della batteria elettrica, e le cuffie ovviamente non erano per tutti. Gli stand fatti meglio erano quelli delle sale ricevimenti, enormi spazi al centro del padiglione arredati secondo le caratteristiche di ogni sala, un bellissimo colpo d'occhio. Gli stand di pasticceria, con le loro torte a più piani decorate come opere d'arte, a me dispiacerebbe mangiarle, una originalissima fatta con dei dolcetti multicolore.
E poi ovviamente tanti abiti, abiti di tutti i tipi, persino uno fatto col corpetto in confetti e gonna con fiori veri..un'altra opera d'arte.

Non mi sono fermato a tutti gli stand, anche perché sinceramente non c'era gran che di entusiasmante da vedere, era proprio una fiera per chi si sposa a breve per ricevere tutte le informazioni per rendere quel giorno il più bello della loro vita.

Poi chissà magari tornerò l'anno prossimo con la mia metà...ma i matrimoni tra uomini ed automobili non credo si possano fare. Vabbè si aspetterà!