The difference is here

Toccata e fuga all'evento Nikon Live! 2015 di Bari, non perché avessi da fare, ma perché sinceramente mi aspettavo molto di più.

Arrivati, parcheggiamo all'interno della fiera, fortunatamente posto ce ne sta in abbondanza. Vediamo che l'entrata del padiglione nuovo è chiuso, e già questo è un segnale d'allarme, non sarebbe stata tanto grande.
Poi ci accorgiamo che l'evento non è proprio nel padiglione nuovo ma in quello accanto più piccolo. Beh, abbiamo capito, non sarà tutto sto granché.

All'entrata presentiamo i fogli della registrazione e ci danno il badge per poter entrare e uscire dallo stand quando vogliamo e una borsa a tracolla dove possiamo inserire tutto il materiale (la borsa può tornare molto utile in futuro).
Nell'atrio sono disposti due set per potersi fare le foto: uno ufficiale della nikon con tutti i cartonati a tema, l'altro del main sposor con la solita cornice, oramai cosa scontatissima.

Nella sala conferenze era ancora in corso un workshop con abbastanza persone a seguirlo, nella sala accanto c'erano i teli per le pose. Un telo nero e uno bianco...uhm...questo è tutto? L'evento finiva alle 18 e alle 16 stavano già smontando, direi che qualcosa non ha funzionato.
Nel corridoio sono posizionati 3 cavalletti che sorreggevano reflex con teleobbiettivi, più che scattare delle foto sembrava che quando premevi il pulsante dovesse uscire un missile atomico. Bellissimi obbiettivi per poter far foto nitide anche da molto lontano, ma altamente scomodi da portare per chi, come me, si muove sempre.

nikon live! 2015 Bari

Prima di entrare nell'ultima sala è presente uno stand chiuso, per curiosità entriamo per vedere di che si tratta...nulla di che, un video con bellissime foto e sottofondo musicale. Ok...Movie Maker e tutti sono in grado di fare la stessa cosa.

Ultima sala, quella con più stand. Più stand...una decina scarsi, il più interessante è il Nikon 360 Project. Un set circolare con una ventina di reflex disposte a cerchio, con gli obbiettivi puntati tutti su uno stesso punto. Come funzionava sto marchingegno, in pratica la persona che si metteva al centro del set sarebbe stata fotografata nello stesso istante da tutte le reflex così da formare un'immagine a 360º poi visibile su uno schermo. Bella pensata, mi è piaciuta molto l'idea anche se non l'ho provata.
Negli altri stand solo vendita ed esposizione di prodotti ufficiali Nikon, ed un piccolo set con una modella, dove una calca di fotografi si davano battaglia per avere la posizione migliore e fare lo scatto più bello...io sinceramente ho proferito far la foto da dietro:
1 - perché non c'era nessuno
2 - permettetemi, ma il lato B ha comunque il suo fascino
Come sempre la hostess più bella nelle fiere a cui partecipo è colei che mi porto sempre accanto e che da 3 mesi a questa parte vedete nelle foto. Per me è un vanto e per gli altri uno svantaggio.

nikon live! 2015 Bari

Qualche foto qui e la, una anche col cartonato Nikon e poi si può anche andar via. Sicuramente le cose più interessanti di tutto l'evento sono stati i workshop a cui purtroppo non ho potuto prendere parte e seguire completamente, oltre ovviamente al progetto Nikon 360, per il resto una normale mostra Nikon.

Ma la cosa più da far riflettere sapete qual è? È che nella fiera trovavi persone con reflex della concorrenza, ma io mi chiedo: se è un evento Nikon che vieni a fare tu che sei della concorrenza? Spionaggio industriale livello amatore.