La più importante fiera sulla bellezza e benessere in Italia

Anche quest'anno si svolge a Bologna la più importante fiera d'Italia sulla bellezza, salute e benessere.
Il Cosmoprof ogni anno ospita migliaia di persone da ogni parte d'Italia e d'Europa per visionare le ultime novità su questo mondo.

Il viaggio, come sempre, parte da Bari...direzione Emilia Romagna. E come sempre insieme a me viaggia la nostra fedele testimonial Elena, sempre pronta ad ogni mia pazza avventura. Orario inusuale per una partenza, le 2 di notte, si perché non amo fare le cose nella maniera più semplice, devo sempre complicarmele.
Personalmente viaggiare di notte è una cosa meravigliosa, l'Italia si trasforma, per poi mostrarsi in tutta la sua bellezza ai primi chiarori dell'aurora.

Il viaggio dura poco più di 6 ore...non mi ricordavo così poco dall'ultima volta che sono stato a Bologna...ma meglio così, avremo più tempo per stare in fiera.
Arrivo alle 9:30 al casello Bologna Fiere e già si vede la coda per parcheggiare. Abbiamo aspettato una buona mezz'ora per poter entrare nell'autosilo, e nota dolente, il parcheggio si paga anticipato. Metto il ticket nella macchinetta e mi spara la cifra di 20 euro... VENTI EURO? Ok che è giornaliera però caspita è troppo esoso come costo! Vabbè oramai ci siamo, paghiamo e ci incamminiamo verso l'ingresso della fiera.
Per quante macchine c'erano, sinceramente mi aspettavo più gente all'ingresso, dove ovviamente campeggiano bagarini di provenienza non bolognese...da cosa l'ho capito? Il loro accento non era propriamente del nord!

Ok siamo entrati ed ora cominceremo a girare stand per stand in cerca di contatti per la nostra agenzia e per farci un'idea su questo mondo e su future idee e proposte da dare ai clienti. Purtroppo all'interno della fiera non è ammesso fare fotografie e riprese, e per non rischiare di farmi togliere la reflex, non l'ho portata con me, quindi dovrete accontentarvi solo di qualche particolare.

Cominciamo a girarci tutti gli stand, cominciando da quelli sul benessere, per poi passare a quelli sulla bellezza. Non abbiamo toccato i padiglioni nazionali perché erano tutti di nazioni asiatiche e sinceramente sapevamo già che sui prodotti non c'era concorrenza, e a noi interessava tutt'altro.
Passando da stand a stand, ogni tanto ci si fermava per qualche dimostrazione o per prendere informazioni e gadget, che per la maggior parte delle volte erano borse enormi con 2 fogli all'interno. Elena ovviamente, oltre a far egregiamente il suo lavoro di testimonial è allo stesso tempo un'ottima promoter e ci sta che per un giorno sia io il portaborse. Anche perché detto sinceramente, non capita tutti i giorni di lavorare con tale bellezza!
Ogni tanto ci si ferma per farle provare qualche nuova diavoleria estetica, alla fine il lavoro del blogger è anche questo: divertirsi. Quindi perché non approfittare? Io non mi fermo da nessuna parte perché più che una cura di bellezza servirebbe un miracolo, e su quello la scienza sta ancora lavorando.

Giriamo per padiglioni con stand molto ben fatti, rifiniti e colorati. Alcuni con un numero non precisato di promoter per far contatto ed invogliare il cliente a visionare i loro prodotti/servizi. Come c'erano gli stand di grandi aziende del settore, c'erano anche stand di startup che si stanno inserendo in questo mondo, ognuno con una sua caratteristica e soprattutto uno diverso dall'altro. Cosmesi, nail art, massaggi, wellness, prodotti bio e tanto altro.
In tutto ciò ci siamo anche incrociati con una nostra conoscenza per parlare di strategie di marketing imminenti. Rivedendo per l'ultima volta la mappa della fiera, capiamo che abbiamo girato tutti gli stand di nostro interesse, perciò ci avviamo verso l'uscita soddisfatti dei contatti presi e di nuove idee che possiamo realizzare.

Ora ci aspetta un'oretta di macchina per arrivare sino in albergo. Si un'oretta, perché per trovare offerte convenienti in questo periodo bisognava andare fuori Bologna. Le strutture ricettive, compresi i B&B, erano alla portata solo dei magnati arabi o russi, e per noi comuni mortali nulla. Quindi l'unica soluzione è quella di soggiornare in hotel 4 stelle a Forlì al costo di un ottimo B&B, solo che hai tutte le comodità di un albergo di lusso.

Dopo esserci riposati e aver fatto una catalogatura dettagliata dei contatti, siamo pronti per andare a farci una passeggiata per il centro di Bologna. Non farò l'articolo su Bologna perché l'ho già fatto, e potete leggerlo cliccando QUI.
Sapevo che avevano fatto una panchina dedicata a Lucio Dalla, e speravo di trovarla, invece nulla, ci siamo limitati a fare una passeggiata e rifocillati con un panino.

Il ritorno verso Forlì è abbastanza pesante dopo una giornata intensa. Ma ce la facciamo a tornare in albergo e prenderci il meritato riposo.

La mattina dopo, con un caldo anomalo, decidiamo di tornare direttamente alla base, consci che l'esperienza fatta arricchirà di molto le nostre nozioni e culture in questo settore.

Ah c'è una cosa che non sapete, ora 79th Avenue fa parte di una grande agenzia di comunicazione dove è possibile richiedere informazioni su diversi servizi e prodotti adatti per la pubblicità della vostra azienda, ma anche quella personale. Questo è il nostro sito 79th Communication. Ed in più la nostra Elena è stata promossa a Responsabile dell'area Eventi. Si è rivelata una ragazza ambiziosa, con spirito d'iniziativa, professionale e competente, quindi per i vostri eventi non potete chiedere di meglio. Vi aspetto numerosi!

Al prossimo articolo...e ricordatevi: ALWAYS ON THE ROAD.