La corsa più colorata del pianeta sbarca in terra pugliese

La corsa più colorata d'Italia torna nel capoluogo pugliese per l'unica tappa al sud Italia.

La The Color Run non è solamente una corsa dove i colori la fanno da padrone, ma è un'evento volto al divertimento.
Come l'anno scorso abbiamo avuto il piacere e l'onore di essere uno dei pochi Media partner accreditati per tale evento, svoltosi sempre nella struttura della Fiera del Levante.

La giornata comincia alle 11 con i check-in di tutti gli iscritti alla corsa, nel frattempo sul piazzale, tutti i vari stand degli sponsor iniziano con le loro attività d'intrattenimento. Sul palco invece ci sono le prove audio e video da parte dei tecnici e speaker di Radio 105.
È Bello vedere che ogni sponsor corrisponde ad un colore che verrà usato durante la corsa.

L'intrattenimento vero e proprio comincia dalle 14 circa, tanti ragazzi, famiglie, adulti che prenderanno il via alle 16 si affollano davanti al palco per ascoltare musica, accaparrarsi qualche gadget e partecipare ai divertenti mini giochi.

Lo start è alle 16. Pensavo che alla gara si fossero iscritte qualche migliaio di persone, invece ho notato con piacere che si arrivava intorno ai 50 mila corridori provienienti da tutto il sud Italia. Direi che i presupposti per tornare l'anno prossimo ci sono.
La gara è composta da 5 km di corsa con 5 punti colore dove i corridori passeranno e saranno cosparsi di amido di mais colorato, quindi sostanza non allergenica e totalmente naturale. Le partenze saranno divise a gruppi di 300 persone alla volta, proprio per far durare la corsa il più tempo possibile.
Il percorso parte dall'interno della Fiera del Levante, per poi andare in direzione del faro, tornare all'interno della fiera, riuscire dalla zona antistante le piscine comunali, entrare dall'ingresso dello Stadio della Vittoria e tornare al piazzale in fiera. 5km totali, colori spruzzati: verde, arancione, giallo e blu. Ultimo punto colore è soprannominato TropiColor dove ci saranno tutti i colori messi insieme.
Appena partiti li ho seguiti per un po' nei vari punti colore, però il punto migliore per vedere e capire realmente lo spirito dell'evento era l'ultimo punto. Quando i corridori passavano dal Tropicolor si capiva realmente quanto divertimento da questa manifestazione. Molti hanno chiesto di potersi fare una foto, e come potevo dire di no?
Qui non troverete le varie foto, ma solo una gallery generalista dell'evento. Tutte le foto dei protagonisti sono sulla nostra pagina facebook.

Tornato anche io sul piazzale della fiera, ho cominciato a seguire gli speaker di radio 105 sino a quando non hanno lanciato il countdown per il primo dei color blaster della serata. Il color blaster non è altro che una totale immersione nei colori da parte degli spettatori. Sono state distribuite le bustine contententi i colori e allo scadere del tempo tutti lanciavano per aria questa polvere, ritrovandosi imbrattati dalla testa ai piedi.

La giornata per fortuna ha permesso tale evento, si magari con un po' di vento in meno sarebbe stata perfetta, però non si può avere tutto dalla vita no?
È stata un'esperienza davvero unica nel suo genere. Sono stato davvero bene, in un ambiente dove gli organizzatori non ti facevano mancare nulla. Ben organizzata e d'impatto in ogni senso. Speriamo che l'anno prossimo torneranno nella mia cara città per la terza edizione...chissà, ma nell'attesa ripercorrete con me, attraverso la gallery, ciò che è stato un sabato colorato.