Il primo anno di Elena da testimonial del nostro blog

Un anno fa ero ancora alla ricerca di una testimonial per il mio progetto sulla promozione del territorio italiano, attraverso articoli di luoghi ed eventi scritti sul mio blog. Ma la sera del 2 ottobre 2015 incontrai una ragazza che già lavorava in questo ambito e che era interessata a ciò che offrivo. Tra una chiacchera e l'altra in un bar del centro si decide di cominciare questa collaborazione. Tale ragazza prende il nome di Elena Maggio.

Per capire meglio se era la persona giusta o una delle tante interessate verbalmente, ma non realmente, decido di farle fare una "prova". Location Alberobello. Ele...ti ricordi? Tra i trulli con i tacchi alti in una giornata dove aveva smesso di piovere da poco...andavi cadendo cadendo ovunque col rischio di far cascare anche me.

Poi fu il tempo delle nostre partecipazioni come partner alle fiere, la prima fu Agrilevante qui a Bari...e fu proprio lì che capii il tuo reale potenziale e cosa si nascondeva dietro al mondo delle hostess/promoter.

Otranto...e il tuo cercare di arrampicarti sopra una torre...ma poi hai capito che era più agile un bradipo assonnato che tu.

Poi venne il primo weekend insieme...Pisa e Lucca...quanto camminasti a Pisa? E la compravendita che feci con il vucumprà che ci rincorreva d'appertutto? Pensavamo di essercelo tolto dai piedi invece puntualmente ce lo ritrovammo alle calcagna. E quanto bestemmiavi la passeggiata a lucca con tutte le persone vestite da carnevale? Quella volta neanche dormimmo in albergo (si che tu ogni volta che entri in macchina dormi a prescindere), va facemmo un tour de force tra puglia e toscana in meno di 48 ore. Però mangiammo bene quella sera alle spalle della Torre di Pisa dai!

La sera del bacco nelle gnostre di Noci quanto hai rotto per farmi bere gli assaggi di vino? E quanto rompevi per il freddo? Che poi freddo non faceva!

Poi ci fu la fiera più brutta, personalmente parlando, a cui abbiamo partecipato...i Promessi Sposi...appena entrai mi prese un magone allo stomaco, che prima finivamo meglio era...mentre tu potevi startene ore ed ore li dentro a girare tra i vestiti e tutto ciò che riguardava quel mondo...no no meglio uscire anche se fuori diluviava!

Quello fu il periodo del mio distaccamento con la vecchia agenzia e l'investimento per l'attuale, non siamo andati in giro più di tanto, però neanche tanto poco. Il Nikon Live! a Bari dove un altro po' e fotografavano più te che le modelle al model sharing.

L'Alberobello Light Festival versione invernale, ultima volta che ti vidi bionda perché poi a Salerno avevi deciso di farti mora.

Ma vogliamo parlare della litigata precedente al viaggio per Salerno? Tu con l'influenza e sotto gli occhi avevi 2 borse che manco Luis Vuitton ne ha fatte di tanto grandi, per di più camminammo 10km per vedete tutte le luminarie cittadine...ti distrussi quella sera lo so...infatti appena entrata in macchina crollasti manco 2 minuti!

Anno nuovo e la storia non cambia...Barletta la prima tappa del 2016 con quei pantaloni che non potevo vedere.

Carnevale di Putignano dove ho avuto l'onore di essere uno tra i fotografi ufficiali, ma ho avuto anche il picco più alto di arrabbiatura nei tuoi confronti...giuro quella sera volevo buttarti dal finestrino della macchina in corsa..feci tanto per farti avere il pass anche a te e tu che facesti? "Me lo sono dimenticato" madò come ti avrei combinata quella sera!!!

Poi Bologna...di giorno al Cosmoprof dove sei stata più di 4 ore a camminare sui tacchi per tutti i padiglioni...pazza...poi si lamenta che facevano male i piedi...e ti credo, non vuoi ascoltarmi!!! La sera invece ce ne andiamo a fare una passeggiata per il capoluogo emiliano, che non avevi mai visto...e da un lato sono stato contento di averti fatto conoscere qualcosa che non avevi mai visto.

Il salone nautico a Bari, pura formalità oramai.

Poi a giugno qualcosa cambia entra in gioco anche la tua comara Deborah...portarvi tutt'e due al Rimini Wellness è stato bellissimo, ma dall'altra parte mi sono chiesto chi me lo ha fatto fare...musica ad alto volume in macchina mentre stavamo fermi nel traffico ed io li inerme a sopportare...oppure quando alle 2 di notte ti sento urlare al telefono contro quel povero cristo del tuo ragazzo, le grida erano talmente forti che le avevano sentite in Grecia!
E vogliamo parlare delle gaffe geografiche all'Italia in miniatura? Oddio quella più grossa non è stata la tua...però non erano da meno!

Torniamo in Puglia, sempre ad Alberobello per la versione estiva del Light Festival...sempre appresso a l'altra rompiscatole pari a te.

Concludendo, per ora in quest'anno, con la Fiera del Levante, dove...mea culpa...si unisce una terza individua.

Ora ci aspettano altre mete vicine e lontane sempre per promuovere ciò che il nostro territorio offre e che nessuno ancora conosce.
Non ho un carattere facile, litighiamo sempre...siamo entrambi cocciuti e non ascoltiamo nulla e nessuno. Tanti hanno collaborato con me, e molti se ne sono andati per via anche del mio carattere...tu no...perché sai bene cosa significa essere come me. Una roccia dal cuore tenero.
Con te ho imparato a conoscere un ambito che non era mai stato il mio forte...capire che anche dietro una Miss c'era una ragazza con dei sogni e delle passioni e non era solo un gioco. Ed è proprio in quel mondo che sono nate altre collaborazioni ed amicizie. Tutto grazie a te...a quella impertinente, irrascibile, cocciuta ragazza di Modugno che da un anno viaggia con me.

Grazie per aver riempito e per continuare a riempire i miei viaggi con alterchi e discussioni di tutti i generi...e per lasciarmi solo in macchina, vista la tua facile sonnolenza!
Sei e rimarrai il mio orgoglio più grande, anche quando mi fai incazzare...LA MISS! Ti voglio bene :*