I due colossi trovano l'accordo per un sistema di prenotazione on-line

TripAdvisor non ha nessuna ambizione da Ota. E lo dimostra proprio l’accordo appena siglato con il gruppo Priceline per Instant Booking, il sistema di prenotazione disponibile (per ora) solo per gli utenti Usa e Uk del sito di recensioni.

L’operazione prevede l’inserimento su Instant Booking dell’intera offerta alberghiera del gruppo, cui fa capo, tra gli altri, anche il colosso Booking.com. Il meccanismo sarà il seguente: gli utenti potranno prenotare gli hotel del gruppo semplicemente cliccando sul tasto ‘Book now’, direttamente da TripAdvisor. All’acquirente, tuttavia, verrà specificato che la prenotazione sarà effettuava con Booking.com, che si occuperà in toto anche dell’assistenza al cliente.

“E il fatto stesso di aver concluso un accordo con una Ota dimostra che TripAdvisor non vuole fare la Ota”, precisa Valentina Quattro, senior pr manager Italy del sito di recensioni.

Per quanto riguarda il progetto Instant Booking, l’obiettivo di TripAdvisor sarebbe quello di estenderlo agli utenti di tutti i Paesi. Ma la ‘conquista’ dei mercati non ha ancora una sua roa map precisa. Lanciato negli States, al momento è disponibile solo per gli stessi Usa e l’Inghilterra.

In Italia, per ora, resta disponibile solo il metasearch. Ma qual’è la differenza tra il motore di comparazione prezzi e Instant Booking? “Entrambe le piattaforme consentono di prenotare stanze attraverso hotel e agenzie di viaggi online partner - precisa Valentina Quattro -. La differenza è che con metasearch (il meccanismo disponibile anche per gli utenti italiani, ndr) il cliente deve lasciare il sito TripAdvisor per completare la transazione con il partner, mentre con Instant Booking si può effettuare l’acquisto senza lasciare il portale”.

Fonte: ttgitalia.com